NCC Roma, Uber e i servizi alternativi

NCC Roma e spostamenti alternativi ai taxi. Sarà sfida di Lift
NCC Roma e spostamenti alternativi ai taxi. Sarà sfida di Lift

NCC Roma e spostamenti alternativi ai taxi. Sarà sfida di Lift. La sfida sarà tra Lyft contro Uber? Ecco le prossime alternative ai costosi taxi nella Capitale.

A volte uno dei termometri per stabilire il successo di un’azienda, un’iniziativa o come in questo caso un servizio tramite app è proprio quando la concorrenza incalza. Copiando o, più elegantemente, prendendo spunto da ciò che già c’ è e lanciando servizi analoghi. È il caso du Uber, il servizio di noleggio che mette in contatto privati e autisti NCC. È uno dei servizi più gettonati qui a Roma e probabilmente uno dei più copiati al mondo.

Vediamo quali sono le alternative a Uber o a siti specializzati in Noleggio con Conducente a Roma e che presto potrebbero prendere piede nella Città Eterna.

In giro per il pianeta infatti sono diversi i servizi che come Uber mettono in contatto utenti privati che vogliono usufruire di un passaggio oppure di un servizio per il trasporto, come ad esempio come il bike sharing. E in tutto questo marasma ovviamente non poteva non essere coinvolto anche Google che ha deciso di puntare sul mercato asiatico con Go-Jek.

Il servizio Go-Jek oltre al trasporto passeggeri offre anche utili servizi di food delivery, consegna pacchi e anche (nella tradizione asiatica) massaggi a domicilio. L’azienda è oggi valutata oltre 4 miliardi di dollari e vanta numerosi e importanti investitori. Perfino la rivista Fortune l’ha inserita nella classifica delle aziende che potrebbero cambiare il mondo. Addirittura?!

Per quanto riguarda il trasporto passeggeri, con Go-Jek è possibile richiedere anche il trasporto su mezzo a due ruote, si avete capito bene, il passaggio sul motorino con l’opzione Go-Ride.

Ovviamente come accennato e seguendo l’esempio di Uber offre anche il classico servizio di trasporto passeggeri tramite il noleggio di auto con conducente.

A questi si aggiungono servizi di trasporto pacchi, geolocalizzazione per ricevere informazioni e consigli su negozi, supermercati e ristoranti più vicini e dulcis in fundo ordinare un servizio di massaggi direttamente a domicilio.

Il servizio Grab, denominata l’Uber della Malesia, offre servizi per auto, moto, taxi a domicilio, non manca anche in questo caso un servizio di bike sharing.

Con il servizio Lyft entra in gioco anche Google, si tratta di un servizio di trasporto condiviso con un rapporto molto diretto con diverse e importanti case automobilistiche del mondo come Ford, General Motors, Jaguar. Inoltre il servizio punterà sempre di più anche sulle auto a guida autonoma.

Lyft funziona praticamente come Uber: quindi con un’app da scaricare, a quel punto i passeggeri possono prenotare un passaggio da un autista che si trova nelle vicinanze. Ci sono tre offerte, oltre alla versione base: Lyft Line, che ricalca UberPop, in cui chiunque può diventare autista e offrire passaggi, Lyft Plus, che mette a disposizione un’auto con sei posti, e Lyft Premier, versione di lusso del servizio.

I migliori Tv Box Economici. Cambia la tv!

TV BOX

TV BOX

La tv cambia. E si passa dalla televisione, classica e lineare, alle offerte completamente on-demand. C’ è chi chiama questa la Netflix Revolution ed ha avuto nel 2017 la sua massima esplosione. Con l’ anno nuovo 2018, la televisione continuerà a trasformarsi. Continuerà a soffrire la televisione generalista mentre si potenzieranno le offerte cosiddette over the top, ovvero quello veicolate esclusivamente via internet.

Ma per vedere la televisione nuova e tutto online è nella maggior parte dei casi necessario dotarsi di un Tv Box. Un giocattolino capace di rendere ogni televisione una tv intelligente (smart tv). Ecco i consigli raccolti dal sito MigliorTvBox.it

Tv Box cos’è
Se volete trasformare la vostra televisione in una smart TV è ora di scegliere un sistema che permetta di renderla compatibile con i sistemi informatici. Una specie di piccolo computer a forma di scatola che tramite una cavo “HDMI” possa essere collegata al televisore e lo renda utilizzabile per le più svariate funzioni, tutte comunque paragonabili a quelle di un qualsiasi dispositivo Android.
A seconda del vostro budget potrete scegliere tra varie opzioni rientranti in diverse fasce di prezzo.
Ricordate che collegando un tv box ad un televisore, potrete iniziare ad usarlo come un computer (collegando un mouse) o come un cellulare (scaricando app, musica e film) usando o il vostro telecomando o quello che di solito viene fornito in dotazione con il tv box stesso.

Tv Box Economici
Vi illustrerò quali siano i migliori tv Box da me individuati:

-Tanix Tx3 mini Android Tv Box, scelta consigliabile per i 2gb di memoria, che lo rendono piuttosto fluido nella riproduzione dei video;
-Bqeel M9C Pro, nonostante non supporti proprio tutte le televisioni, tuttavia pare essere l’opzione migliore da trovare su Amazon senza svenarsi nelle spese. è assolutamente valido se volete fare dello streaming online;
-ANDROID TV BOX WIFI INTERNET SMART TV FULL HD 1080P 4K M8S perfetto per trasformare la televisione in un moderno smart tv. Non è particolarmente potente vista a scarsa Ram di appena un Gb ma il prezzo è davvero allettante;
-ABOX A1 Plus anche questo con 2 gb di memoria operativa e fino ad 8 gb di memoria interna espandibile, rappresenta una scelta perfetta per iniziare a muoversi nel mondo delle tv Box senza spendere un patrimonio.

Che cos’ è l’ eczema disidrosico

Eczema

L’eczema disidrosico, conosciuto anche con il termine come disidrosi bollosa o semplicemente disidrosi, è una malattia della pelle caratterizzata dalla presenza su braccia, mani e piedi di punti rossi molto piccoli, di circa um mm, contenenti pus.
Queste vesciche, che col tempo possono riassorbirsi, tendono a provocare una sensazione di prurito molto fastidiosa; talvolta si può avvertire anche dolore. Ci sono però rari casi in cui le pustole sono asintomatiche e non arrecano alcun fastidio.
Solitamente la zona colpita da eczema disidrosico risulta arrossata e la pelle tende alla secchezza e alla screpolatura.
Viene considerata una forma di dermatite cronica e acuta che si ripresenta col tempo.

Eczema
L’eczema disidrosico può essere determinato da forte stress o da un’irritazione della pelle. Possono esserne la causa anche l’eccessiva esposizione a getti d’acqua o l’esposizione e il contatto a materiali quali: calce e cemento o specifiche sostanze; anche l’acqua con eccessivo cloro, come quella delle piscine, può essere un fattore scatenante.
In alcuni casi la causa potrebbe essere un’intolleranza alimentare o un’eccessiva sudorazione della zona del corpo in questione.
Il sintomo maggiormente invalidante risulta essere proprio la sensazione di prurito che spinge il portatore di disidrosi a grattarsi o sfregarsi, ciò purtroppo tende a peggiorare la situazione trasformando l’aspetto e la consistenza della pelle.
Il grattarsi ha come conseguenza la rottura dei punti rossi che rilasciano il pus accumulatosi e la parte delicata sottostante della cute rimane scoperta impiegando svariati giorni per la guarigione.
Il trattamento dell’eczema disidrosico avviene a seguito di una visita dal dermatologo che dopo la diagnosi, effettuata con esame bioptico o con un test specifico. Di solito vengono consigliate al paziente creme antinfiammatorie e solo in rari casi anche assunzione di antibiotici. Speso risultano utili anche gli antistaminici, farmaci che tendono a diminuire il prurito dando sollievo al soggetto portatore.
L’eczema disidrosico richiede inoltre semplici accorgimenti, in particolare sarà utile evitare di mettere a contatto le zone colpite con umidità e acqua.