Capodanno rivoluzionato a Roma. Gli eventi ai quattro capolinea della metropolitana

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Rivoluzione Capodanno firmata Marino. Roma si prepara all’ arrivo dell’ anno nuovo con un format tutto nuovo e disegnato interamente dal Sindaco (ex?) della Capitale. Basta con il centro storico. Il Capodanno 2016 si festeggerà nei quattro capolinea del metrò della linea A e della linea B.

Capodanno. Rivoluzione 2016

Rivoluzionato il Capodanno a Roma. Il pazzo Capodanno Roma 2016 firmato Ignazio Marino

Ignazio Marino, nonostante le bufere politiche, va avanti con il suo progetto per l’ ultimo dell’ anno festeggiato nelle periferie della Città Eterna.

Al di là delle polemiche politiche che lo hanno riguardato e che gli hanno fatto perdere la fiducia della sua stessa maggioranza il Sindaco Ignazio Marino firma forse il suo ultimo atto. E in conferenza stampa dice di tenerci tantissimo. E’ il progetto di un Capodanno tutto nuovo. Mai visto prima. Marino vuole svuotare il centro e valorizzare le periferie, vantando proprio nelle zone più difficili della metropoli successi personali ai quali tiene molto (visti i tempi duri ormai da campagna elettorale). Su tutti il progetto street art, che ha coinvolto moltissimi quartieri dimenticati di Roma. Oggi Roma, ha rilanciato anche l’ arte contemporanea di strada, con passi in avanti riconosciuti un po’ in tutta Europa.

Marino vuole andare avanti su questa strada, puntando a coinvolgere i quartieri periferici anche la notte di Capodanno. Per l’ esattezza saranno quattro le aree previste dal bando. Concerti, musica, manifestazioni e iniziative saranno organizzate nei quattro punti che oggi fanno da capolinea alle linee A e B della metro.

Gli appuntamenti del 31 dicembre 2015 seguiranno quindi la mappa della metropolitana di Roma, lasciando al centro storico il compito di essere punto di scambio e d’ incontro e non più centro assoluto degli eventi.
L’ amministrazione comunale ci metterà i soldi. Non tantissimi ma ci sono e sono già previsti da un bando apposito: trecentomila euro per raccogliere proposte e idee innovative, così come innovativa è la location multipla prevista.

Rivoluzione Capodanno 2016 a Roma

Può piacere o meno ma va riconosciuto a Marino il coraggio di rivoluzionare i paradigmi soliti dell’ amministrazione capitolina. Se la formula del Capodanno a Roma non aveva mai subito particolari scossoni, con l’ arrivo di Marino i cambiamenti sono stati molteplici. Lo scorso anno infatti, l’ intero evento venne già reso più fluido e diffuso, come preludio probabilmente di questa rivoluzione 2016. I Fori Imperiali, nella passata edizione, lasciarono il testimone ad uno spazioso Circo Massimo, ritenuto più idoneo al concerto gratuito del Capodanno.

E se già lo scorso anno in migliaia poco gradirono la scelta non osiamo immaginare le polemiche che arriveranno quest’ anno, soprattutto nei confronti di un Sindaco con un destino già segnato e con pochi santi in Paradiso a proteggerlo.

E a voi l’ idea di questo strambo capodanno piace? Commentate e interagite sulla nostra pagina Facebook.




Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail